Ad posterum rei memoriam

You may also like...

3 Responses

  1. Paolo scrive:

    Caro prof. Viglione, il comportamento di questo individuo è stato coerente con la sua appartenenza alla massoneria. Quale adepto e fedele servitore del grande architetto, ha speso la sua vita coerentemente. Il suo carattere istrionico lo ha portato a essere, forse, il piú importante, quanto a visibilità, rappresentante del male in questo paese. Tuttavia, quanti, mascherati da cattolici e conservatori, hanno votato leggi che per una vita hanno sostenuto lui e la sua radio menzogna. Quanti pseudo cattolici hanno votato le leggi piú deleterie per famiglia e società. Pannella, tutto sommato, é stato un nemico visibile e coerente, ben peggiori e pericolosi sono quei nemici che come quinte colonne operano tra le linee con la nostra stessa divisa, ma per il nemico. Di fronte alla sua morte, io da nemico, rendo a Pannella l onore delle armi. La saluto cordialmente. Paolo

    • Carla D'Agostino Ungaretti scrive:

      Sì, Pannella è stato coerente, ma della coerenza del demonio, che io non riesco ad ammirare né a portare come esempio. Preferisco l’incoerenza di chi, in punto di morte, si guarda dentro e riesce ad ammettere tutto il male che ha fatto. Spero che Pannella negli ultimi istanti di vita sia stato incoerente e per questo prego per lui.

  2. Carla D'Agostino Ungaretti scrive:

    Caro Prof. Viglione, che dobbiamo pensare, credere, sperare, aspettarci dalla chiesa (lo scrivo con l’iniziale minuscola) se perfino il Papa Francesco (che Dio lo perdoni, e perdoni anche me, ma non riesco a tacere) quando ha lodato sperticatamente Pannella ed Emma Bonino augurando loro “buon lavoro”? Non sapeva il Papa quale è stato il “lavoro” dei loro anni eroici? Lo sfascio della famiglia e la promozione di tutte le brutture umane più repellenti. E anche i sedicenti cattolici ora lo esaltano, mentre dovrebbero solo tacere e pregare per lui in silenzio.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *