Lutero e le nostre coscienze, 499 anni dopo

You may also like...

3 Responses

  1. paolo scrive:

    Da che parte stare? Mi pare che non ci siano dubbi: dalla parte di Cristo , della sua Chiesa e di chi li difende, Il Concilio di Trento come il Cardinale Muller e tutto il clero ancora Cattolico (ce ne sono ancora, più di quanto si creda) Quanto agli Ecumenisti, chi possiede le debite cognizioni e il dono della controversia si adoperi per confonderli, per amore della Verità. Chi non lo ha, preghi per loro, perchè si avvedano dei loro errori, se ne pentano e si adoperino per mettere riparo allo scandalo che danno, per non dover darne conto un brutto giorno, un giorno d’ira.

  2. Fabius scrive:

    Ottimo articolo, mi dispiace solo che non verrà letto da quelli che, più di altri, avrebbero bisogno di essere informati

  3. paolo papo scrive:

    Caro Viglione, i tempi sono quelli che sono e sono sempre stati da quando la creatura ha rifiutato il suo Creatore. Oggi come ieri la barca di Pietro naviga tra acque agitate, con marinai e nocchieri spesso infidi, eppure essa non è affondata e, stiamone certi, non affonderà, perchè così ci è stato assicurato. Un ultima notazione sulla nostra Madre Celeste: più fango e disprezzo Le riservano più lei appare bella e luminosa da guidarci per la giusta strada anche durante le notti più buie. La saluto con immutata stima. Paolo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *